Umbria fondo perduto per startup innovative

28 giugno 2016
Novità, Umbria
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Email

La Regione Umbria incentiva le startup innovative con contributi a fondo perduto per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi.

startupL’obiettivo della Regione è di sostenere la creazione di startup innovative e  iniziative di spin-off della ricerca ai fini della valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o sullo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo. La Strategia mira ad attivare le potenzialità locali attraverso asset regionali, talenti, l’accesso ai risultati della ricerca e la promozione della nuova imprenditorialità.

BENEFICIARI

Le PMI costituite sotto forma di società di capitali e facenti parte di una delle seguenti categorie:

-startup ad alto contenuto tecnologico.
-spin-off aziendali.
-spin-off accademici ad elevate competenze scientifiche.

SPESE AMMISSIBILI

L’ammontare complessivo delle spese ammissibili deve essere compreso tra un minimo di 30.000 euro e un massimo di 500.000 euro.

Le spese ammissibili devono rientrare nelle seguenti tipologie:

- Spese di costituzione (max 2.000,00 euro);
- Spese di locazione dei laboratori e della sede operativa dell’impresa in cui viene effettuato l’investimento per un importo massimo di € 12.000,00 annui e solo per un massimo di 12 mesi a partire dal mese di presentazione della domanda
- Macchinari, attrezzature, impianti hardware e software di stretta pertinenza dell’attività produttiva dell’impresa
- Acquisizione e locazione finanziaria di attrezzature scientifiche e di laboratorio
- Acquisto di brevetti, fino ad un massimo del 60% del totale del progetto ammesso
- Spese finalizzate alla partecipazione a fiere ed eventi (max € 10.000,00 per le spese che riguardano il costo di affitto dello stand e del suo allestimento)
- Consulenze esterne specialistiche nella misura massima del 10% del costo totale ammissibile del progetto rese da strutture specializzate organizzate in forma d’impresa, la cui attività risulti compatibile con la consulenza offerta, ovvero professionisti singoli o consulenti il cui curriculum formativo e professionale evidenzi adeguate competenze in materia.
- Consulenze e/o accordi di collaborazione rese da istituti universitari e centri di ricerca pubblici nella misura massima del 20% del costo totale ammissibile del progetto.
- Spese connesse allo sviluppo sperimentale di un brevetto e/o un prototipo, sostenute tramite una struttura esterna all’ azienda beneficiaria del contributo.
- Costo del personale dipendente e spese per materiali sostenute direttamente dall’ azienda beneficiaria per lo sviluppo sperimentale di un brevetto e/o un prototipo per un massimo del 40% del costo totale del progetto ammesso.

 Le spese dovranno essere sostenute a partire dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di agevolazione (ad eccezione degli oneri relativi alle spese di costituzione) e terminare entro  12 mesi decorrenti dalla data di esecutività dell’atto di concessione del contributo.

 

AGEVOLAZIONI

 Il contributo a fondo perduto è pari al 40% della spesa ritenuta ammissibili dal bando.

Termine per la presentazione delle domande: le domande sono accettate fino al 30 dicembre 2016.

….

….

COMPILA IL MODULO PER IL FINANZIAMENTO, SCEGLI TRA:

PRIVATI IMPRESE
Modulo finanziamenti per apertura nuove attività Modulo per ditte individuali e società già costituite

.

Condividi questa pagina

Tags: , ,



Bandi di Finanziamento in evidenza