Contributi creazione imprese provincia di Alessandria

31 ottobre 2012
Piemonte
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Email

Contributi finalizzati all’avviamento di nuove attività imprenditoriali sul territorio del GAL in particolare femminili.

BENEFICIARI

Sono beneficiari le microimprese che si costituiranno tramite i servizi Percorsi Integrati per la Creazione di Impresa della Provincia di Alessandria nel rispetto dell’Atto di Indirizzo regionale.
Le microimprese possono costituirsi come imprese individuali, società di persone o società di capitali o cooperative.

INVESTIMENTI FINANZIABILI

Sono ammissibili a finanziamento i progetti finalizzati all’avviamento di nuove attività imprenditoriali, nei seguenti settori economici:
- artigianato, relativamente alle imprese che intendono realizzare produzioni manifatturiere (in particolare nei settori del legno, del restauro ligneo, della tessitura, del ricamo e dell’abbigliamento, dei metalli comuni, della stampa tipografica, delle ceramiche e del vetro, dell’erboristeria cosmetica), e agroalimentari (con particolare riferimento ai comparti del miele, dei formaggi, dei salumi, delle erbe medicinali ed aromatiche, delle colture ortofrutticole, della pasticceria, dei prodotti da forno, della pasta fresca, della gastronomia e dei prodotti sotto vetro) che prevedano l’utilizzo di materie prime e/o di tecniche di lavorazione legate alle tradizioni e alla cultura locale;
- ricettività turistica, per le imprese che intendano allestire un servizio di qualità, impegnandosi a sottoscrivere la Carta dei servizi;
- somministrazione di alimenti e bevande, con specifico riferimento alle attività di bar e ristoranti che intendano allestire forme di offerta che propongano ai loro clienti i prodotti e le preparazioni gastronomiche legate alla tradizione locale e che si impegnino a sottoscrivere la Carta dei servizi;
- commercio al dettaglio, con riguardo agli esercizi di vendita classificati dalle normative vigenti come “esercizi di vicinato”

Gli investimenti ammessi a finanziamento devono essere localizzati sul territorio del GAL e, in particolare:
a) sull’intero territorio amministrativo dei Comuni di: Alice Bel Colle, Grognardo, Ponti, Belforte Monferrato, Lerma, Ponzone, Bistagno, Malvicino, Prasco, Bosio, Melazzo, Ricaldone, Carrosio, Merana, Spigno Monferrato, Cartosio, Molare, Strevi, Casaleggio Borio, Montaldeo, Tagliolo Monferrato, Cassinelle, Montechiaro d’Acqui, Terzo, Castelletto d’Erro, Morbello, Trisobbio, Cavatore, Mornese, Visone, Cremolino, Morsasco, Voltaggio, Denice, Pareto, Fraconalto, Parodi Ligure
b) Parte dei comuni di Acqui Terme e di Ovada Sono ammissibili a contributo gli interventi finalizzati a: progettare i contenuti dell’impresa, misurarne la sostenibilità economico-finanziaria, inserirla nelle procedure normative previste dalla normativa vigente; allestire i locali di produzione o di erogazione dei servizi (impianti, macchinari e attrezzature, arredi funzionali alla tipologia di attività esercitata, opere edili indispensabili per la funzionalità degli impianti).

SPESE AMMISIBILI

Sono ammissibili a contributo le seguenti tipologie di spesa:
- spese di costituzione societaria;
- acquisto di arredi strettamente funzionali alla tipologia di attività esercitata; acquisto, realizzazione ed installazione di impianti produttivi, macchinari, strumenti ed attrezzature (incluso hardware) di nuova generazione, che assicurino elevati standard prestazionali in termini di ottimizzazione dei consumi e/o di contenimento delle emissioni inquinanti;
- acquisto e realizzazione di software; adeguamenti strutturali, comprensivi degli impianti generici (idraulico, elettrico, termico) strettamente connessi alla funzionalità degli interventi, nella misura massima del 25% dell’investimento totale; consulenze specialistiche e spese generali e tecniche (acquisto di brevetti e licenze e know-how o conoscenze tecniche non brevettate, spese di progettazione, direzione lavori e simili) per un ammontare non superiore al 12% dell’importo degli investimenti materiali a cui tali spese sono riferite.

AGEVOLAZIONE

Ai soggetti ammessi a finanziamento è concesso un contributo in conto capitale pari al 40% della spesa ammessa.

Per ogni domanda di contributo la spesa minima ammissibile è pari ad € 10.000, mentre la spesa massima è pari ad € 70.000.

Termine per la presentazione delle domande: 17/12/2012.

Le microimprese che intendono partecipare al bando dovranno essere iscritte all’anagrafe agricola unica del Piemonte.
Le imprese iscritte all’anagrafe ed interessate all’ottenimento dei contributi previsti dal bando devono presentare domanda di aiuto entro il 17 dicembre 2012 utilizzando i servizi on line appositamente predisposti sul portale Sistemapiemonte, secondo una delle seguenti modalità:
- tramite l’ufficio CAA che detiene il fascicolo aziendale;
- in proprio utilizzando il servizio on line disponibile sul portale Sistema Piemonte alla pagina http://www.sistemapiemonte.it/agricoltura/piano_sviluppo_rurale
L’originale cartaceo della domanda di aiuto dovrà essere trasmesso entro tre giorni lavorativi dalla data di invio telematico a mano oppure spedita tramite servizio postale al GAL Borba all’indirizzo:
GAL Borba
Via Roma, 9  -  15010 Ponzone (AL)

COMPILA IL MODULO PER IL FINANZIAMENTO, SCEGLI TRA:

PRIVATI IMPRESE
Modulo finanziamenti per apertura nuove attività Modulo per ditte individuali e società già costituite

.

Condividi questa pagina

Tags: , ,



Bandi di Finanziamento in evidenza